Vincitori 2007

TARGA OPERE NUOVE e 1000€  Purchè lo senta sepolto di Gianclaudio Cappai

Per la coerenza e l'equilibrio dimostrati nell'utilizzo dei mezzi tecnico artistici a sua disposizione, in particolare per la direzione dell'attore protagonista, per il sapiente uso di una fotografia calibrata nei toni e per aver conferito un grande valore espressivo all'ambientazione e alla scenografia.

 

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA e 500€  Meridionali senza filtro di Michele Bia

Perché l'autore ha saputo portare gli spettatori – partendo da una vicenda codificata nelle forme e nei contenuti –  verso una dimensione universale, attraverso il viaggio dei protagonisti in un paesaggio vuoto e desolato.

 

MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA InSAia di Bonifacio Augius

Per l'approccio originale a un tema molto conosciuto utilizzando con coerenza e personalità gli stilemi del romanzo picaresco.

 

 

4a International Short Film Festival “NO WORDS”

TARGA NO WORD e 1000€  Het zusje di Marco van Geffen

Per aver saputo raccontare l'isolamento di una bambina in difficoltà, concentrando con sensibilità e rigore l'attenzione degli spettatori sul mondo interiore della protagonista attraverso le tecniche del fuori campo visivo e sonoro.

 

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA e 500€  Apnée di Claude Chabot

Per aver sintetizzato il movimento continuo e il suo opposto in un'opera che coniuga sapientemente messa in scena cinematografica e animazione 3D.

 

PREMIO MIGLIOR ANIMAZIONE E 500€  Scène primitive di Daniel Faubert

Per l'impatto visivo, la bellezza dei disegni, la capacità di mescolare le tecniche di animazione in un'opera che rigorosamente sfrutta la combinazione tra profondità di campo e movimento.

 

MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA  Nijuman no borei di di Jean-Gabriel Périot

Pur ponendosi fuori concorso per l'utilizzo con funzione espressiva delle parole di una canzone che rendono impossibile la fruizione del film indipendentemente dal loro significato, assegniamo una menzione a Nijuman No Borei per aver messo in risonanza passato e futuro attraverso la sovrapposizione ricercata e mai banale di immagini fisse in un flusso dinamico ed evolutivo.

 

MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA God on our Side di Uri Kranot e Michal Pfeffer

Per aver saputo portare uno sguardo essenziale ed aperto ai sentimenti su una vicenda drammatica e sempre attuale.

 

MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA Klonox di Thomas Guerigen

Per aver saputo mescolare ironia e capacità evocativa.